Erice, piccolo borgo medievale sulla cima del monte Erice, a pochi passi da Trapani.

Ecco alcune cose da non perdere ad Erice.

1 IL DUOMO e la TORRE di Re Federico

Il Duomo eretto nel 1312 da Federico III d’Aragona prima del suo ritorno a Palermo, per ringraziare la città, che lo rese suo ospite in un momento di grande caos politico.
Al suo fianco svetta la Torre di Re Federico, probabilmente costruita sopra un’antica torre d’avvistamento militare del periodo punico. Salire i sui 110 scalini per ammirate Erice dall’alto sarà una piccola fatica, ma ricompensata da uno spettacolo emozionante!

2 IL CASTELLO DI VENERE

Il Castello si trova nello stesso punto in cui nell’antichità vi era il santuario dedicato alla Dea Venere. Sui resti dell’antico santuario i Normanni costruirono una fortezza-castello che ancora oggi lascia senza fiato per la sua bellezza.

3 LA TORRETTA PEPOLI

Nel 1870 alla ricerca di un luogo perfetto per effettuare i suoi studi il Conte Agostino Pepoli fece costruire un edificio, luogo di cultura e di incontro per altri studiosi e pensatori.

4 I GIARDINI DEL BALIO

Non molto lontano dalla Totterra Pepoli e dal Castello di Venere troveremo un grande giardino, il giardino del Balio per l’appunto.  Un giardino molto grazioso pieno di alberi, panchine, fontane, statue, da non perdere.

5  DOLCI

Non potete perdervi i dolci tipici ericini, non solo le “genovesi” un “biscotto” ripieno di crema pasticcera, e in epoca moderna anche ricotta o nutella, ma anche i famosi mustazzoli, paste di mandorla e molto altro. Le pasticcerie più famose sono sicuramente la pasticceria Maria Grammatico e Pasticceria San Carlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Posso aiutarti?